SECONDI

TRADIZIONE

 

Antipasti

Primi

Secondi

Contorni

Dolci

 

 

 

 

COSTINE AL LAVECC

 

INGREDIENTI:

  • 1Kg. di costine di maiale ;

  • mezzo  litro di vino rosso valtellinese;

  • erbe aromatiche (timo, basilico, maggiorana...);

  • una fesa di aglio;

  • sale e pepe a piacere;

PREPARAZIONE:

  • procuratevi e preparate il “lavecc” che è una pentola in pietra ollare di Chiesa in Valmalenco;

  • ponete tutte le costine nella pentola e fatele rosolare finché non saranno belle dorate (circa 10 minuti) facendo attenzione a girarle continuamente affinché non attacchino sul fondo;

  • a questo punto mettete l'aglio a pezzetti piccoli (se volete mantenerlo dentro) oppure lo spicchio intero ( se volete dare sapore ma poi eliminarlo) e le erbe aromatiche preferite;

  • bagnate la carne con il vino rosso fino a coprirla e fatela andare, a fuoco lento, per circa un'ora e mezza;

  • mettere un po' di pepe, togliere dal fuoco e lasciar “fumare” un attimo, quindi, servire;

        buon appetito!

 

SUGGERIMENTO: se volete delle costine più morbide, non fatele rosolare in un primo momento, ma mettetele direttamente in pentola ricoperte di vino rosso. Se in casa non avete vino rosso, va bene anche l'aceto rosso allungato con acqua: con la cottura l'acido svanisce perché evapora e non si sentirà più.

 

 

CASSOEULA

 

INGREDIENTI:

  • 500 grammi di puntine di maiale;

  • un piedino di maiale;

  • una testina di maiale;

  • 150 grammi di cotenne;

  • 200 grammi di salsiccia fresca;

  • una verza;

  • due cipolle bionde;

  • un sedano;

  • quattro carote;

  • 50 grammi di lardo oppure di burro;

  • mezzo bicchiere di vino bianco;

  • sale e pepe q.b.

 

PREPARAZIONE:

  • sgrassate e sbiancate le cotenne in acqua bollente, quindi, riducetele in pezzetti ed unitele al piedino, alla testina ed alle puntine;

  • ora preparate e mondate tutte le verdure, quella che da un sapore dolce alla cassoeula è la verza;

  • tagliate tutte le verdure a pezzetti e mettete da parte la verza che verrà aggiunta in un secondo momento;

  • fate rosolare in un pochino di burro (pochissimo le carni sono già grasse e rilasciano l'unto) carote, cipolla, sedano e girate con un cucchiaio di legno;

  • unite le carni preparate (vedi sopra), salate e pepate e sfumate con il vino bianco;

  • dopo 5 minuti aggiungete la verza e la salsiccia;

  • ora versate acqua o brodo bollenti fino a ricoprire tutto il contenuto della pentola;

  • fate andare a fuoco dolce per un'ora abbondante con il coperchio sempre chiuso;

           buon appetito!

 

IDEA IN PIU': questo piatto è ottimo con una polenta gialla o saracena lisce perché la carne e le verdure insieme forniscono già un elevato apporto calorico. La cassoeula è buona anche da sola e fa piatto unico, io ne faccio sempre una bella quantità perché riscaldata è ancora più buona, nei giorni successivi!

 

 

COSCIOTTO DI CERVO ALLA BARILOTTA

 

INGREDIENTI:

  • 1 cosciotto di cervo;

  • 2 spicchi di aglio;

  • lardo;

  • olio, pepe e sale q.b.

  • un bicchierino di cognac

PREPARAZIONE:

  • steccate un cosciotto di cervo con aglio e tocchetti di lardo, ungetelo con cura e infilatelo sullo spiedo (in alternativa io lo metto nel forno con modalità ventilato);

  • salate leggermente la carne e continuate a ungerla per evitare che si secchi;

  • a metà cottura bagnate il cosciotto con il bicchierino di cognac irrorato a gocce, quindi, continuate la cottura;

  • la carne è cotta quando infilando una forchetta la carne non è dura, ma i rebbi affondano morbidamente;

  • servire il cosciotto intero posto su un tagliere di legno;

        buon appetito!

 

CURIOSITA': I barilocc sono gli abitanti di Albaredo per San Marco, piccolo Comune situato nell'omonima valle sopra Morbegno che conduce al Passo San Marco. Una valle ricca di tradizioni fra le quali si distingue la produzione del famosissimo formaggio Bitto.

 

 

COSTOLETTE DI MAIALE E PATATE ALLA PIODA

INGREDIENTI:

  • un kg di patate della Valtellina;

  • un kg di costolette di maiale;

  • un bicchiere di vino rosso della Valtellina;

  • un quarto di bicchiere di aceto balsamico;

  • aglio, sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE:

  • come prima operazione bisogna preparare in anticipo la pioda, scaldandola in anticipo e quando è pronta sfregarne la superficie con un aglio spelato;

  • disporre ben separate le patate precedentemente sbucciate e tagliate a fette;

  • dopo circa 15 minuti mettete le costolette sulla piastra di sasso, salate e pepate e rigirate di tanto in tanto;

  • irrorarle prima con l'aceto, quindi, con il vino rosso;

  • continuate la cottura fino a che sono pronte;

       buon appetito!

 

NOTA IN PIU': le patate alla pioda impiegano un po' di tempo per cuocere, mentre la carne è più rapida. L'ideale è preparare in anticipo le patate almeno siete sicuri che sono cotte, quindi, toglierle dalla pioda e tenerle in caldo in una pirofila, poi fare la carne. Consiglio: per grigliare bene le patate, una volta lavate asciugatele accuratamente con una straccio della cucina pulito fino ad eliminare tutta l'acqua assorbita.